Milano” denuncia la scomparsa della moglie, i carabinieri la ritrovano a fare sesso in auto con un altro uomo”

Loading...

Sono le 15 e 30 di un sabato pomeriggio qualunque e i coniugi Ferrara, lui 35 anni originario di Genova e lei 29 anni siciliana hanno l’ennesimo litigio, lei non regge la violenza verbale del marito ed esce di casa sbattendo violentemente la porta.

Sul momento Augusto non bada troppo al comportamento della moglie, pensando che da li a poco sarebbe rientrata, magari dopo aver smaltito la rabbia, come era solita fare.

Passa qualche ora, sono le 18 e Augusto non ha notizie della moglie Cristina, inizia a preoccuparsi.

Se entro le otto non torna a casa vado dai carabinieri“, questo si ripeteva Augusto.

Erano da poco passate le 21 quando Augusto si reca alla caserma dei carabinieri per denunciare la scomparsa della moglie, un uomo disperato, angosciato e divorato dai sensi di copla. Un solo pensiero angosciava Augusto, ovvero che la moglie si fosse suicidata.

Dovete trovarla vi prego, ho paura che voglia togliersi la vita, tanti anni fa ha sofferto di depressione“.

Di fronte a queste parole sono partite le ricerche, segnalando la scomparsa anche nelle città vicine e valutando i possibili percorsi che la donna avrebbe potuto seguire.

Le ricerche sono proseguite fino alle 23 e 30 quando una volante segnala al comando centrale di aver individuato una donna corrispondente alla descrizione, sul sedile posteriore di una berlina, in un parcheggio di Varese.

Il marito precipitatosi sul posto ha assistito ad una scena che ha del tragicomico, la donna infatti era in compagnia di un amante e stavano per concludere un intenso e piacevole pomeriggio di sesso.

I due sono stati denunciati a piede libero per atti osceni in luogo pubblico, Augusto invece dopo essersi scagliato violentemente contro l’uomo che fino a pochi istanti fa possedeva sua moglie, è stato bloccato dai carabinieri e denunciato per lesioni gravissime, insomma tutto è bene quel che finisce bene…

error: Contenuto coperto da copyright